Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 2 minuti
Influenza lenti a contatto

Lenti a contatto? Con l’influenza è meglio di no

Indossi abitualmente lenti a contatto? Attenzione, i virus rendono gli occhi più secchi.

Indossi abitualmente lenti a contatto? Attenzione, i virus rendono gli occhi più secchi.

In caso di raffreddore o influenza, sarebbe meglio fare a meno delle lenti a contatto. O quantomeno è limitarne l’uso il più possibile.

La ragione è semplice: le lenti aumentano la secchezza e il rischio di irritazioni agli occhi.

Il consiglio arriva da un esperto di optometria statunitense, William Benjamin, secondo cui è sempre meglio avere con sé un paio di occhiali di riserva da usare in caso di necessità.

Non irritare gli occhi

I tipici malanni della stagione invernale possono, infatti, modificare temporaneamente la secrezione oculare, rendendo il film liquido, che normalmente protegge gli occhi, più sottile e la loro superficie più secca.

Raffreddore e influenza hanno come sintomo anche quello di irritare e seccare gli occhi con o senza lenti a contatto.

E le lenti possono aggravare questi sintomi, soprattutto quelle morbide che perdono più acqua delle altre e possono non reidratarsi velocemente.

Per non essere completamente dipendenti dalle lenti a contatto è sempre meglio avere a portata di mani (e di occhi) un paio di occhiali di riserva.

A cura della redazione

TAG
VIDEO

Influenza, quanti miti e leggende...

Foto prof giua

Intervista a Corrado Giuia, farmacologo e docente all’Università di Trieste, coordinatore del Master in farmacia clinica negli atenei di Milano e Cagliari.

LEGGI TUTTO
CONSULTA L’ARCHIVIO DI DISTURBI E PATOLOGIE
Torna su