Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Iperacidità e reflusso"

Ho 43 anni e da 3 anni soffro di iperacidità. All'inizio era sporadica, ora da circa 1 anno non riesco ad uscirne, se prendo omeoprazolo va tutto bene, come lo sospendo ricomincia acido e nausea. Ho eseguido gastroscopia circa 3 mesi fa che non ha evidenziato nulla, nemmeno una semplice gastrite. Premetto che sono sovrappeso e ho un carattere ansioso, inoltre mangio non regolare, potrei avere qualche allergia alimentare che scatena tutto questo? Oppure è tutto dovuto allo stress e al sovrappeso?

Avendo già eseguito di recente la gastroscopia non caricherei di particolari preoccupazioni i disturbi che riferisce. Come ha detto bene lei il sovrappeso e il carattere ansioso possono essere due fattori scatenanti o comunque contribuenti alla persistenza dei disturbi tipici del reflusso gastroesofageo. Il primo provvedimento da prendere per affrontare e probabilmente anche risolvere il disturbo che riferisce è la correzione dello stile di vita: mangiare in orari regolari, tentare di trovare degli hobby che permettano di scaricare l'ansia, controllare il peso corporeo. In attesa che tutti questi provvedimenti vengano presi e che quindi facciano il loro effetto, la terapia con omeprazolo o farmaci similari può essere effettuata in maniera ciclica. Il trattamento del reflusso gastroesofageo consiste sempre nel fare la terapia per uno o due mesi in primavera e in autunno, nel caso in cui i disturbi si presentino anche in altri periodi dell'anno si può ripetere, ma ovviamente deve essere consultato il medico di famiglia perché ognuno ha una sua propria storia clinica che deve essere considerata. Le allergie alimentari non si correlano con i sintomi del reflusso gastroesofageo per cui non è indicato fare accertamenti a tal riguardo e, soprattutto, non deve modificare la dieta impoverendola in termini qualitativi .


Ha risposto Petruzzellis Carlo

Ss petruzzellis 147x130

Carlo Petruzzellis

Gastroenterologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2005 presso l’Università degli Studi di Messina.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su