RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Intervento di rimozione di fibromi e pregresso aborto"

A breve dovrò effettuare un intervento di rimozione di fibromi all'utero e, all'anamnesi, non vorrei dire che circa dieci anni fa ho abortito. È un problema? Il ginecologo se ne accorgerà? Il medico che effettuerà l'intervento non è lo stesso di quello precedente, nè lo è la struttura ospedaliera.

La fibromatosi uterina è una patologia benigna molto diffusa, che viene talvolta affrontata con la chirurgia quando si ritiene che questa procedura possa essere risolutiva di alcuni problemi legati alla fibromatosi stessa, in particolare le emorragie mestruali o i dolori pelvici ricorrenti. Solo in rari casi (1-2 per mille) la fibromatosi può nascondere una patologia maligna. La storia di una pregressa interruzione di gravidanza è ininfluente da ogni punto di vista, sia per il tipo di procedura chirurgica da adottare per la rimozione del fibroma o dei fibromi (isteroscopia, laparoscopia, laparotomia), né può influenzare eventuali complicazioni durante e dopo la procedura; tantomeno vi possono essere segni nell’utero da cui l’operatore possa dedurre la storia di un pregresso aborto. Ne consegue che non è necessario che il chirurgo che agisce sia a conoscenza di questo particolare aspetto della vita riproduttiva della donna.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su