Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Interruzioni anomale della pillola "

Sto assumendo la pillola trifasica da 5 anni circa in seguito all’asportazione di una ciste endometriosica, ovaio compreso. Spesso la interrompo anche 5 o 6 giorni prima della fine perché così evito di stare male gli ultimi giorni. Vorrei sapere a cosa vado incontro a fare sempre queste interruzioni precoci.

Non è comprensibile il senso di queste interruzioni precoci, visto anche il fatto che, se si utilizza la pillola anche per contrastare una eventuale endometriosi, sarebbe semmai opportuno utilizzarla per lunghissimi periodi senza alcuna interruzione di giorni. Ciò non farebbe tornare le mestruazioni ed eviterebbe, ovviamente, i fenomeni collaterali a esse collegati, in particolare il dolore, che è purtroppo il sintomo guida della endometriosi.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su