Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Inizio di ipotiroidismo: che fare?"

Buongiorno, ho un inizio di ipotiroidismo: che cosa bisogna fare in questi casi? Stile di vita, alimentazione, integratori possono aiutare?

Parlare di "inizio di ipotiroidismo" rende difficile rispondere. Tuttavia interpretando che si tratti di quello che in endocrinologia si definisce ipotiroidismo subclinico (lieve aumento del TSH con normali ormoni periferici) e visto che si tratta di un soggetto di età adulta, le posso dire che in questo caso una ecografia della tiroide e il dosaggio degli anticorpi anti tiroide potrebbero già essere sufficienti per un corretto inquadramento diagnostico: si decide infatti di trattare un ipotiroidismo subclinico con ormone tiroideo in caso di tiroidite autoimmune così come in altre condizioni, come ad esempio aumento di volume della ghiandola tiroidea, aumento del colesterolo ematico, presenza di fattori di rischio cardiovascolare. Alimentazione e stile di vita non hanno correlazione con questa patologia.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su