Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"HPV, trasmissione tra partner"

Sono affetta dal virus HPV e tra poco subirò una conizzazione. Se dovessi guarire dovrò comunque avere sempre e solo rapporti protetti considerando che ho il ragazzo fisso e sicuramente avrà l'HPV anche lui anche se non ha sintomi evidenti? Lui può essere per me sempre un portatore sano e quindi riattaccarmelo all'infinito?

La risposta va ponderata in base al tipo di lesione in atto, che è evidentemente proporzionata al tipo di HPV virus presente (basso, medio od alto rischio), alla sua carica virale, alla età della donna, alla durata dell'infezione, e così via. In linea di principio una volta eliminata totalmente la lesione la donna non dovrebbe più essere infettante. Ma la presenza del virus in vagina è possibile, anche senza dare segni di sè; così può essere anche nel partner maschile. Va peraltro considerato che la gran parte delle lesioni, specie in donne e uomini relativamente giovani, regredisce spontaneamente. In ogni caso la tecnologia diagnostica oggi disponibile (HPV DNA test) permette di dare risposte più precise a ogni singolo caso, per cui ogni donna o coppia deve consultarsi con un centro di buon livello in questo ambito per ottenere risposte personalizzate.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su