Pubblicità
vitamina e, sigarette, fumare

Hai smesso di fumare? Prendi la vitamina E

Interrompere il vizio fa bene, ma chi ha acceso sigarette per tanti anni potrebbe trovare un ulteriore giovamento dall’assunzione di integratori.
Tempo di lettura: 3 minuti
Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2019

Interrompere il vizio fa bene, ma chi ha acceso sigarette per tanti anni potrebbe trovare un ulteriore giovamento dall’assunzione di integratori.

Giorgio ce l’ha fatta: ha cominciato a fumare a 14 anni, quando lo facevano tutti i compagni di classe. Era una moda, a quei tempi. Che per fortuna oggi non è più così diffusa tra gli adolescenti.

Sta di fatto che, con l’aiuto del medico e del suo amico farmacista, è riuscito a dire addio alle sigarette.

Scopri come fare a smettere anche tu leggendo questo articolo.

E oggi, che di anni ne ha 41, respira meglio e vive meglio. Si è accorto che non ha più il fiatone quando fa le scale di casa. I vestiti non puzzano più e riesce perfino a correre al parco con sua figlia senza doversi fermare ogni venti metri.

Una cosa però lo preoccupa: ha letto su una rivista che il danno procurato dal fumo in tutti questi anni non svanisce del tutto, una volta che si è smesso. È soprattutto sul cuore e sulla circolazione sanguigna che rimangono i “segni” più pericolosi, oltre che ovviamente nei polmoni.

Una recente ricerca condotta da esperti della Ohio State University e presentata al meeting 2013 di biologia sperimentale di Boston ha dimostrato che un integratore contenente vitamina E può aiutare gli ex fumatori.

Hanno analizzato un piccolo campione composto 30 persone che, di norma, fumavano almeno mezzo pacchetto di sigarette ai giorno e che non hanno acceso una sigaretta per sette giorni.

A sedici di loro è stato dato un integratore a base di vitamina E agli altri un placebo. Dopo una settimana la circolazione sanguigna di chi, in generale, aveva smesso di fumare era migliorata in media del 2,3 per cento. Ma in coloro che avevano preso anche il supplemento vitaminico c’era un ulteriore miglioramento, dell'1,5 per cento.

Forse può interessarti anche l'articolo Fumo: ecco come danneggia la pelle.

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 
Articolo scritto da:
CONSULTA IL DOSSIER "CUORE"
CONSULTA L’ARCHIVIO DI ALIMENTAZIONE E DIETA