Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ginkgo e circolo venoso rallentato "

Ho le vene del tillaux a basso flusso sanguigno (entrambe) e vorrei sapere se può esserci beneficio con l'assunzione di Ginkgo biloba, soprattutto per quanto concerne i ronzii alle orecchie e le vertigini.

Il Ginkgo biloba va preso come estratto secco titolato in ginkgoflavonoidi al 24% e in terpeni totali al 6%. Il dosaggio corretto di questo estratto va da 120 a 240 mg al giorno. I migliori prodotti venduti in farmacia sono in capsule con 120 mg ciascuna di estratto, quindi 1 o 2 capsule al giorno da prendere a stomaco vuoto mattino e sera. Il Ginkgo biloba è valido per combattere i ronzii e i fruscii nelle orecchie e anche le vertigini, soprattutto perché migliora la microcircolazione. Nel suo caso direi che è opportuno prendere 1 capsula da 120 mg al mattino al risveglio e 1 capsula da 120 mg di estratto nel tardo pomeriggio, continuando la cura cronicamente.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su