Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ferro e acido folico non influenzano il ciclo "

Sto assumendo ferro e acido folico; solitamente il ciclo mi viene ogni 26 giorni, ma con oggi è il trentesimo giorno e ancora nulla. È possibile che l'assunzione di questi medicinali mi provochi un ritardo?

L’assunzione di ferro e acido folico, pur associati, è assolutamente indifferente rispetto al comportamento del ciclo. Modifiche nell’arrivo della mestruazione possono essere legate più tipicamente a stress, a cambiamenti del ritmo di vita, a momenti di stanchezza, a cambiamenti nel regime alimentare, a modifiche nel peso ed a molte altre cause, o più semplicemente al caso, poiché le mestruazioni non avvengono in fotocopia se non in donne fortunate. È perfino ovvio che tra le cause di un possibile ritardo va considerata anche la gravidanza, la quale può essere confermata o esclusa con un test di gravidanza eseguito non prima che siano passate tre settimane dall’ultimo rapporto.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su