Pubblicità
DA DONNA A DONNA - Ostetricia

Estate e infezioni vaginali: come prevenire e come curare

Infezioni vaginali estate

È soprattutto d’estate che mi ritrovo a diagnosticare la maggior parte dei casi di infezioni vaginali, prime fra tutte vaginite da Candida e vaginosi batterica.

Per quanto riguarda in particolare la candidosi, si tratta della proliferazione abnorme di un fungo già presente fisiologicamente sulla mucosa vaginale.

Questo aumento dei casi è probabilmente associato a una maggiore frequentazione delle piscine, ricettacolo di germi, all’aumento della sudorazione e ad abitudini tipiche della stagione estiva che possono favorire la proliferazione di funghi e batteri, per esempio indossare a lungo, a contatto con la zona vaginale, indumenti umidi, primo fra tutti il costume da bagno.

D’estate è quindi ancora più importante cercare di prevenire le infezioni vaginali, indossando indumenti intimi di cotone e non troppo stretti, in modo da favorire la traspirazione, e praticando una corretta igiene intima, senza eccedere con i lavaggi e utilizzando detergenti intimi formulati appositamente per la zona vaginale e non troppo aggressivi.

È più che mai utile anche un’alimentazione povera di zuccheri complessi e lieviti, che favoriscono in particolare la crescita della Candida, e ricca di fibre, che evitano il ristagno fecale, una possibile causa di squilibrio e quindi di insorgenza di infezione.

La dieta può anche essere affiancata dall’assunzione di integratori sia a base di lattobacilli, che vanno a incrementare la popolazione di “batteri buoni” della mucosa vaginale, (esistono anche probiotici da applicare localmente), sia contenenti prodotti naturali come frutti rossi e uva ursina.

Sabrina Allegra

Invia un suggerimento, fai una domanda.

Ispiraci i prossimi articoli segnalandoci un argomento a cui tieni particolarmente.
Oppure poni le tue domande direttamente alla specialista. Ti risponderà in privato.

Torna su