Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ernia lombare e lavoro da estetista"

Una mia parente (16 anni) ha avuto un ernia lombare; facendo l'estetista ed eseguendo masaggi (livello scolastico) ho paura che ne risenta. La mia domanda è: può continuare a fare massaggi? Se sì, c'è qualche accorgimento particolare da mettere in atto?

Il tratto lombare e quello cervicale costituiscono le parti più mobili della colonna vertebrale. In particolare sovraccarico ponderale, debolezza dei muscoli lombari, posture errate si ripercuotono a livello del rachide lombare rendono particolarmente vulnerabile questo tratto di schiena. Per contrastare tali problematiche occorre innanzi tutto eseguire una fisioterapia posturale con lo scopo di ripristinare i movimenti corretti della colonna. A seguire,importantissimo, il rinforzo muscolare (normalmente di addominali e glutei) e il controllo del peso. Nello svolgimento di un'attività che coinvolge la colonna vertebrale è molto utile apprendere delle strategie appropriate che limitino al minimo le sollecitazioni sulla schiena. Tali insegnamenti vengono dati dal fisioterapista insieme ad esercizi importanti da continuare a fare presso il proprio domicilio per mantenere a lungo termine il buon esito della terapia effettuata.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su