Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Epilazione a luce pulsata delle parti intime"

Sia io che mia moglie ci depiliamo le parti intime. Io ho utillizzato crema depilatoria e ora sto utilizzando una resina della Epiltech tipo ceretta e la durata della ricrescita è di circa 2/3 settimane però è alquanto doloroso; mia moglie non riesce per il dolore dello strappo e utilizza il rasoio con ricrescita velocissima e peli incarniti. Volevo chiedere se gli epilatori laser o luce pulsata tipo fai da te che si trovano in commercio possono essere utilizzati senza nessun problema sulle suddette parti.

Le apparecchiature per epilazione a luce pulsata di libera vendita non sono dotate della stessa potenza di quelle che si trovano nei centri specializzati. Sono da prevedere tempi più lunghi per ottenere risultati apprezzabili e bisogna tener conto che si possono trattare solo i peli scuri. Non si può stabilire a priori se una qualunque tecnica o trattamento sia priva di effetti collaterali e non provochi dolore, specie considerando la delicatezza delle zone in questione. È necessario inoltre considerare la tolleranza cutanea, che varia considerevolmente da un individuo all’altro, la densità dell’apparato pilifero, nonché il diametro e l’orientazione (rispetto alla superficie cutanea) dei peli stessi. È bene sempre effettuare trattamenti di prova su piccole aree.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su