Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Emicrania con aura che si ripresenta dopo 12 anni"

Sono una ragazza in ottima salute di 27 anni. All'età di 12-13 anni mi è stata diagnosticata l'emicrania con aura. Dall'età di 15-16 anni (dopo lo sviluppo) questo disturbo è scomparso definitivamente. In questi 12 anni ho vissuto alla grande, non facendomi mancare niente. Tre giorni fa, ecco un attacco: questo tipo di emicrania, ricomparendo a distanza di cosi tanti anni, può portare a riavere una serie di attacchi ravvicinati (media di 1 volta al mese) o questo evento si può considerare isolato? É possibile classificare più di un tipo di ECA (anche dal periodo di esordio) così da poter prevedere un ipotetico andamento degli attacchi?

La classificazione dell'emicrania con aura è basata sulla tipologia dell'aura e sulle caratteristiche della cefalea. Per aura emicranica si intende una serie di disturbi neurologici (visivi, del linguaggio, della sensibilità o motori) che precedono un episodio di cefalea a carattere emicranico. Nella maggior parte dei casi tali disturbi scompaiono al presentarsi della cefalea. Nel suo caso è impossibile poter dire se l'attacco si ripeterà: è infatti necessario sapere se ha introdotto nuovi farmaci in grado di scatenare l'emicrania (ad esempio estroprogestinici) o se in tale occasione vi è stato un fattore scatenante come l'assunzione di alcuni cibi, la privazione di sonno ecc, ecc.


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su