Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Eleuterococco come energizzante"

Sono un maratoneta di 32 anni. Ero alla ricerca di un energizzante da assumere in particolari allenamenti oppure in vista di una gara. Sotto consiglio di un noto maratoneta ho scelto di acquistare dell'eleuterococco in capsule da 400 mg. Il consiglio è di prendere da 2 a 5 capsule al giorno suddivise in 2 volte. Ma mi chiedevo, visto la mia necessità, posso assumerle solamente nei giorni di bisogno energetico? Se sì a che dosi? Oppure è meglio seguire una somministrazione quotidiana a prescindere allenamenti e sforzi fisici?

L’Eleuterococco è una pianta adattogena, tonica e immunomodulante. Esperimenti fatti in Russia hanno dimostrato che il suo uso durante l’esercizio muscolare fa diminuire la frequenza cardiaca e migliora gli scambi di ossigeno delle cellule. L’effetto “antistanchezza” non è solo a livello fisico: i principi attivi presenti nei suoi estratti favoriscono anche la concentrazione intellettuale. Per beneficiare al massimo della sua azione occorre assumere Eleuterococco estratto secco titolato minimo al 5% in saponine. Se le capsule sono tra i 200 e i 300 mg di estratto secco la posologia utile è di 4 capsule al giorno. Aumentare il dosaggio non serve poiché è l’assunzione costante del rimedio che garantisce nel tempo un risultato “adattogeno” che è assolutamente in funzione delle proprie capacità fisiche; come a dire che il miglioramento della risposta fisica non è nel correre più velocemente i cento metri, ma aiutare l’organismo a modulare lo sforzo fisico in funzione dell’obbiettivo.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

Torna su