Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Effetti dei fitoestrogeni"

Ho letto molte cose sui fitoterapici e soprattutto sui fitoestrogeni, ma vorrei sapere meglio da un esperto come lei quali siano in realtà i loro effetti sull'organismo. Vorrei avere la conferma che anche in caso di eccesso degli estrogeni nell'organismo questi rimedi possono essere utili a regolarne la produzione senza causarne un maggiore sovraccarico.

I fitoestrogeni, scientificamente chiamati isoflavoni di soia, sono flavonoidi che sono abbondanti nella soia e nei prodotti da essa derivati. È stato ampiamente dimostrato che: riducono i disturbi neurovegetativi della menopausa, combattono l'osteoporosi menopausale, proteggono il cuore e i vasi sanguigni, ostacolando l'aterosclerosi, hanno una notevole azione antiossidante e anti-invecchiamento. Essi agiscono per certi versi in modo simile agli estrogeni, anche se l'azione è assai più blanda, e sono quindi molto utili nella donna in menopausa. Sono anche utili nell'uomo soprattutto per ostacolare le malattie della prostata come l'ipertrofia prostatica benigna e i tumori della prostata.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su