Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Due TIA e nessuna terapia antipertensiva"

Cinque anni fa ho avuto un TIA e prendo da allora acido acetilsalicilico. In questi giorni mi è accaduta la stessa cosa. Entrambe le volte in seguito a una forte agitazione, con pressione 200/110, e sbalzi di pressione per una settimana. Non mi è stata prescritta una terapia per la pressione. Tac senza mezzo di contrasto ed Eeg negativi. Quando la pressione mi si alza mi fa ogni volta molto male la nuca. Non andrebbe fatta una terapia antipertensiva anche se i picchi avvengono solo quando qualcosa mi fa molto arrabbiare o quando faccio uno sforzo fisico? Ci sono altri accertamenti che dovrei fare per le arterie cerebrali visto il dolore è sempre nello stesso punto? Inoltre ho il colesterolo alto, mi hanno prescritto esteri etilici di acidi grassi poliinsaturi ma non hanno sortito effetto.

Per prima cosa deve prendere farmaci per la pressione poiché uno stato come quello che decrive senza terapia è molto pericoloso. L'acido acetilsalicilico va preso in cronico. Inoltre, va fatta subito una Tac con mezzo di contrasto o meglio una Rmn per vedere il circolo cerebrale. Gli esteri etilici di acidi grassi poliinsaturi servono soltanto solo per i trigliceridi: per il colesterolo ci vuole una statina. Il mio consiglio è di fare subito una visita da un Cardiologo!


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su