Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dermatite atopica nel lattante e alimentazione della mamma"

Mia figlia di 6 mesi ha la dermatite atopica, la pediatra le ha fatto le prove allergiche in ambulatorio mettendo le gocce sul braccio e facendo un piccolo buchetto con l’ago, sono emerse delle bolle in corrispondenza del latte e dell’uovo pertanto allattandola ancora io in maniera esclusiva (non ne vuol sapere delle pappe!) ho tolto latte e uova dalla mia dieta, chiedo, sono attendibili queste prove o è troppo piccola? È giusto limitare la mia dieta togliendo latte e uova?

È opportuno rivalutare con attenzione la positività al test senza una correlazione clinica. Si rischia di privare alimenti fondamentali solo per un esito positivo che potrebbe nel tempo risultare un falso positivo. La dermatite atopica riconosce molteplici cause e concause concomitanti e l'allergia rientra tra una di queste. Ad oggi non esiste nessuna "evidenza scientifica" che la sua alimentazione possa scatenare una dermatite atopica nel lattante. Ritengo che la cosa migliore sia gestire la cute di sua figlia con terapie emollienti/idratanti sempre consigliata dal suo pediatra e/o dallo specialista allergologo.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su