Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Curcumina nessun conflitto con acido acetilsalicilico"

vorrei sapere se posso far assumere la curcuma a mio padre affetto da Alzheimer da qualche anno che sta peggiorando giorno per giorno. Ho letto che potrebbe entrare in conflitto con anticoagulanti, lui prende acido acetilsalicilico e gli do già vitamina D, B, olio di cocco.

Le consiglio di prendere la curcuma come estratto secco titolato in curcumina almeno al 10% in capsule o compresse. La dose corretta di questo estratto è di circa 250 mg durante la colazione e circa 250 mg durante la cena. Prendendolo a stomaco pieno si facilita l'assorbimento della curcumina. L'estratto di curcuma influisce poco sull'attività della cardioaspirina, per cui può prenderla anche cronicamente senza problemi.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su