Pubblicità

Come si fa a curare la tosse grassa?

La tosse grassa si riconosce per la presenza di catarro. Cercare di bloccarla è sbagliato, perché causerebbe il ristagno del muco nei bronchi, facilitando le infezioni. È invece indispensabile favorire l'espettorazione utilizzando i cosiddetti fluidificanti (o mucolitici), quali il sobrerolo, l'acetilcisteina, l'ambroxolo, la carbocisteina e la bromexina, che rendono meno denso il catarro e ne facilitano l'eliminazione proprio tossendo. I mucolitici come il sobrerolo o i preparati a base di estratti vegetali, come timo e grindelia, possono essere utilizzati insieme agli espettoranti, che favoriscono una tosse che aiuti a eliminare il muco. Anche tisane a base degli stessi vegetali espettoranti possono essere utili; da evitare invece il latte, perché aumenta la produzione di catarro. Attenzione però: un muco giallo-verdastro indica un'infezione in corso e va portata all’attenzione del medico che potrà prescrivere l'antibiotico più adatto.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su