Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Come indagare le cause della nausea"

Sono una ragazza di 18 anni e soffro di nausea fin da quando ero piccola. Negli ultimi anni (in cui sono affiorate anche problematiche per quanto riguarda il battito cardiaco) questa nausea è peggiorata e i picchi avvengono maggiormente al mattino presto quando sono a digiuno. Dovendo prendere anche mezzi pubblici per raggiungere la scuola, questa mia condizione si aggrava molto e al mattino diventa quasi insopportabile. Ne ho parlato con il mio medico il quale mi ha preso appuntamento per una gastroscopia e tutti gli esami del sangue sono stati fatti ma nessun problema è stato evidenziato. Per curare la nausea, però, è necessario trovare la causa e mi chiedevo dopo quali accertamenti quest'ultima potesse venire a galla (oltre alla gastroscopia).

Le indagini che sono indicate nello studio della nausea sono quelle mirate a escludere o individuare patologia metabolica, tossica o malattia organica del tratto gastrointestinale superiore. Tenendo conto che è descritta in letteratura, in caso di completa negatività di tutte le indagini, anche una patologia funzionale. A questo punto occorre indagare patologie di esofago e stomaco tramite la esofagogastroduodenoscopia; una radiografia con mezzo di contrasto (bario) per la valutazione del transito del primo tratto digestivo; una ecografia dell’addome per lo studio di fegato, colecisti e vie biliari; oltre agli esami ematici di routine. Eventualmente esami di secondo livello sono finalizzati allo studio della motilità del primo tratto digerente, tramite manometria esofagea. Occorre tuttavia proseguire per gradi.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su