Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Adenocarcinoma su esofago di Barrett, quale intervento"

A mio padre a seguito della gastroscopia che effettua tutti gli anni è stato diagniosticato un adenocarcinoma su esofago di Barrett. Il chirurgo dopo aver consultato gli esami vorrebbe optare per un "raschiamento" della zona interessata dato che pare che il tumore sia ancora confinato all'epitelio e che siano coinvolte poche cellule. Il gastroenterologo però aveva parlato di un'operazione di resezione, ben più invasiva. Quali sono le aspettative di vita per un tumore in questo stadio? Vorrei sapere anche se ci può essere qualche fattore scatenante dato che pochi anni fa anche mia madre ha subito gastroresezione totale per gist situato sotto il cardias.

La metaplasia di Barrett è una lesione precancerosa e può essere uno step intermedio nello sviluppo di un adenocarcinoma esofageo. Per questo necessita di un attento follow-up endoscopico e istologico. Le forme che tendono a evolvere in maligne sono una minoranza. La lesione in questa patologia è strettamente associata a un’eccessiva esposizione esofagea all’acido gastrico, come nel caso di una esofagite severa, ulcere o stenosi esofagee. Tuttavia, i sintomi sono spesso fuorvianti, in quanto la lesione non solo è asintomatica, ma spesso, inducendo un’alterazione della sensibilità viscerale a livello dell’esofago terminale, si associa addirittura a un miglioramento fino alla scomparsa della sintomatologia da reflusso. La sopravvivenza dopo intervento chirurgico, sia che si tratti di mucosectomia endoscopica che di intervento demolitivo, dipende dalla stadiazione del tumore (invasione locale, linfonodale, metastasi a distanza).


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su