Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 3 minuti
Pubblicato: 30 Giugno 2010 Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2019
Zanthoxylum alatum proprietà

Zanthoxylum alatum

Dai frutti esiccati di Zanthoxylum alatum si ottiene un estratto che ha dimostrato di possedere un'azione lenitiva e calmante a livello cutaneo.

Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Che cos’è

Lo Zanthoxylum alatum (o Xanthoxylum alatum) è una pianta di origine cinese, della famiglia delle Rutaceae, impiegata in virtù delle sue attività antidolorifica e antipruriginosa a livello cutaneo, antispastica nell’intestino e analgesica nel mal di denti.

Il termine Xanthoxylum in greco significa “legno giallo” che caratterizza, per l’appunto, le oltre 250 specie botaniche appartenenti a questa famiglia.

Le attività

L’attività dello Zanthoxylum alatum è legata in particolare alla presenza di zantalene, un composto liposolubile che svolge un’azione anestetica locale e antinfiammatoria.

È stato inoltre dimostrato che l’olio essenziale è attivo come repellente nei confronti di alcuni insetti.

Si comporta anche come fungistatico su 24 specie di funghi. Tale prerogativa si mantiene inalterata nel tempo, senza essere influenzata dalla temperatura e dalla durata della conservazione.

Perché si usa

Il principale razionale d’impiego attuale è a scopo lenitivo sulla cute. Vari studi hanno infatti dimostrato che a distanza di una sola mezz’ora dall’applicazione di un estratto allo 0,5% di Zanthoxylum alatum la sensibilità alla stimolazione termica della cute si riduce significativamente.

Va osservato che l’effetto lenitivo di questo estratto è legato alla sua capacità di ridurre la sensibilità cutanea senza peraltro influenzare la percezione del dolore e la risposta fisiologica nei confronti di quest’ultimo.

È curioso l’utilizzo storico dell’olio essenziale anche per purificare l’acqua e dei semi nel trattamento di febbre, dispepsia e colera.

Come si usa

Si utilizza per lo più l’olio essenziale estratto dai frutti secchi, che lo contengono nella concentrazione dell’1,5%. L’efficacia dell’estratto è massima per applicazione topica dopo circa 30 minuti e si mantiene a livelli apprezzabili per circa due ore.

L’estratto non comporta problemi di sensibilizzazione o tollerabilità cutanea. In Oriente la polvere viene impiegata nei condimenti, quale sostituto del pepe.

Effetti indesiderati

Non sono riportati effetti indesiderati derivanti dall’utilizzo di Zanthoxylum alatum.

Precauzioni

L’impiego della pianta, in particolare a livello cutaneo, non sembra comportare rischi né richiedere precauzioni particolari.

Interazioni

Non sono state segnalate interazioni.

A cura della redazione



Quanto hai trovato interessante questo contenuto?
 

Articolo scritto da:
Iconinstagramw 6c7b34da78053ba415ffc420808bcd527a9d6f02a55181b3833981e943f89e87
CONSULTA L’ARCHIVIO DI PIANTE OFFICINALI
Torna su