Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vitamina B12 in gravidana e allattamento"

Ho letto un suo articolo sull'importanza della vitamina B12 durante la gravidanza e l'allattamento. Io sono vegana e durante la gravidanza ho assunto integratori di B12 giornalmente. Durante l'allattamento ho sospeso perché sospettavo che l'integratore causasse gonfiori al mio bimbo. Ho sempre però tenuto sotto controllo il mio livello di B12 con frequenti analisi del sangue. Allatto il mio bimbo da 9 mesi e da 3 ho iniziato lo svezzamento che finora è stato vegano (sempre complementato dall'allattamento al seno). Da poco ho iniziato a introdurre un po' di carne e tra qualche mese introdurró anche latte e derivati. Creda che debba preoccuparmi per possibili carenze di B12?

La vitamina B12 è contenuta nei prodotti di derivazione animale, carne, uova, latte e latticini. I prodotti vegetali ne contengono una quantità insufficiente e spesso anche in forma non biologicamente attiva. Chi segue una dieta vegana deve assumere regolarmente integratori con vitamina B12, a maggior ragione durante la gravidanza e l'allattamento, per non incorrere in carenze gravi. Se questo viene trascurato, i danni possono essere irreversibili, in particolare quelli neurologici. Il dosaggio della vitamina B12 isolato non è sufficiente per dare un giudizio completo sul suo metabolismo. Occorre dosare anche i folati e l'omocisteina. Inoltre, le forme non attive di B12 presenti nel sangue possono alterare la valutazione. Infine, l'assorbimento della vitamina, che sia assunta con la dieta o con gli integratori, richiede la presenza di altri fattori e il corretto funzionamento di procedimenti metabolici complessi e variabili da una persona all'altra. Alla luce di queste considerazioni, le suggerirei di assumere regolarmente le integrazioni di vitamina B12, senza interrompere. Il bambino potrà così ricevere la quantità di vitamina che gli occorre finché sarà allattato al seno. Se introdurrà nella dieta del piccolo anche alimenti di origine animale, non avrà per lui il problema delle integrazioni vitaminiche, altrimenti dovrà continuarle.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su