Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vie di trasmissione della toxoplasmosi"

Sono una giovane mamma alla ricerca della seconda gravidanza. Il dubbio che mi perseguita, come per la prima gravidanza, è la possibilità di contrarre la toxoplasmosi in quanto sono recettiva. Al di là delle normali modalità di trasmissione (verdure lavate male o carne cruda o feci di gatto), posso rischiare il contagio anche se il mio cane gioca in giardino e poi sale sul divano e io tocco il divano e poi distrattamente mi porto le mani agli occhi o alla bocca? Oppure se chi mi prepara da mangiare tocca la carne cruda o le verdure non lavate e poi, senza lavarsi le mani, tocca il mio piatto? E se bacio mio figlio che si è appena rotolato per terra rischio?

È evidente che tutte le modalità di trasmissione da lei citate, pur con diverse probabilità, possono trasferire la toxoplasmosi. È dunque fondamentale che la donna gravida recettiva faccia attenzione a queste possibilità e, per quanto possibile, le rimuova o le eviti.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su