Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vertigini: le cause possono essere ormonali?"

Dopo aver sofferto di vertigini in gravidanza e, in maniera violente, un anno e mezzo dopo il parto con episodi frequenti e invalidanti, tuttora (a tre anni da questi episodi) permangono alcuni disturbi sempre in fase premestruale. Escludendo un fattore emotivo, è possibile che i miei problemi all'orecchio possano dipendere da alterazioni ormonali? Ho 43 anni e ho partorito da quasi 5 anni.

Le cause delle sindromi vertiginose e dei sintomi satelliti sono moltissime, e potrebbero riempire un intero volume. Possiamo andare dai problemi ormonali, a quelli infettivi, a quelli strutturali di alcune vertebre, a quelli vascolari, a quelli neurologici, e così via. Ne consegue che solo una accurata diagnosi posta in un centro specialistico di neurovestibologia può portare alla individuazione delle cause e possibilmente alla loro riduzione o scomparsa tramite specifiche terapie.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su