Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vertigini: le cause possono essere ormonali?"

Dopo aver sofferto di vertigini in gravidanza e, in maniera violente, un anno e mezzo dopo il parto con episodi frequenti e invalidanti, tuttora (a tre anni da questi episodi) permangono alcuni disturbi sempre in fase premestruale. Escludendo un fattore emotivo, è possibile che i miei problemi all'orecchio possano dipendere da alterazioni ormonali? Ho 43 anni e ho partorito da quasi 5 anni.

Le cause delle sindromi vertiginose e dei sintomi satelliti sono moltissime, e potrebbero riempire un intero volume. Possiamo andare dai problemi ormonali, a quelli infettivi, a quelli strutturali di alcune vertebre, a quelli vascolari, a quelli neurologici, e così via. Ne consegue che solo una accurata diagnosi posta in un centro specialistico di neurovestibologia può portare alla individuazione delle cause e possibilmente alla loro riduzione o scomparsa tramite specifiche terapie.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su