Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vaccino contro le allergie e valori dei test allergologici"

Dopo tre anni di terapia con iniezioni intramuscolo per allergia a varie piante ho deciso di chiedere al medico di rifare i test tramite esame del sangue come in precedenza. Risultato: i valori per le piante di cui faccio vaccino che erano intorno al 60 nel 2010 ora sono indicati come maggiori di 100. Ho chiesto al medico se questi valori dopo 3 anni non avrebbero dovuto scendere e mi sono sentito rispondere che questi valori non scenderanno mai, il vaccino allevia solo i sintomi. Vorrei una sua opinione a riguardo.

La risposta del suo medico è sostanzialmente corretta. Il vaccino agisce rimodulando e ribilanciando il suo sistema immunitario verso, per fare una semplificazione, caratteristiche non allergiche. Pertanto l'efficacia si vede dal miglioramento del quadro sintomatologico e non dall'intensità delle prove allergiche che, come nel suo caso, possono persino peggiorare.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su