RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vaccino antimeningococco C e gravidanza"

Lavorando con il pubblico stavo pensando di farmi somministrare dalla Asl il vaccino per meningococco di tipo C. Se, però, fra qualche mese volessi provare a rimanere incinta, ci sono controindicazioni? C'è un periodo post-vaccino in cui è meglio non cercare la gravidanza?

Purtroppo non ci sono ancora dati sull’uso del vaccino antimeningococco in corso di gravidanza, né ci sono dati sull’uso del vaccino in periodo di allattamento. Per queste ragioni la sua somministrazione in gravidanza e allattamento è sconsigliata. Per quanto riguarda invece il tempo che dovrebbe trascorrere tra la vaccinazione e l’inizio di una gravidanza non ci sono dati di certezza, ma è presumibile che, una volta esclusa la gravidanza in atto, il vaccino sia somministrabile senza presumere possibili problemi successivi né per la gravidanza né per il feto.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su