Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vaccinarsi prima di cercare una gravidanza"

Ho 39 anni e con mio marito abbiamo deciso di avere un bimbo. Ci siamo rivolti a una ginecologa (è tedesca, in quanto noi viviamo in Germania) che ha voluto tutta la mia cartella clinica relativa alle vaccinazioni e alla lista delle malattie infettive. Ho avuto tutto tranne la scarlattina. Lei mi ha detto di fare il vaccino per il tetano, difterite e pertosse in quanto è passato molto tempo da quando le ho fatte e, se contratte in gravidanza, possono arrecare seri danni al feto. Mi chiedo se è una procedura usuale.

Non è una procedura abituale in Italia, ma non è detto che noi siamo dalla parte giusta. Potrebbe essere invece che la ginecologa tedesca abbia ragione a essere così sistematica. In ogni caso queste procedure non danneggiano nulla all’interno del suo progetto di gravidanza. Quanto ai possibili danni che le infezioni citate possono dare, come per tutte le infezioni essi esistono, evidentemente, sia sul versante materno sia su quello fetale (se non in modo diretto, per via indiretta nel caso la madre si infetti). L’unico problema vero che vedo è la sua età, poiché dopo i 35 anni la fertilità della donna (e dell’uomo) diminuisce in modo notevole.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su