Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Uso del biancospino per ridurre ansia e frequenza cardiaca"

Ho 34 anni e ultimamente soffro di stati di ansia. I miei battiti cardiaci a riposo spaziano tra gli 80 e i 95 al minuto, ma faccio presente che vari cardiologi hanno confermato che il cuore è sanissimo anche se un po' veloce. Volevo sapere se per ridurre ansia e frequenza cardiaca può essere utile assumere capsule di biancospino fiori e foglie in estratto secco titolato allo 0,5% in vitexina.

Il Biancospino come estratto secco titolato in vitexina è un ottimo rimedio cardiovascolare. Infatti esso rallenta i battiti cardiaci, migliora la forza contrattile del cuore e favorisce la vasodilatazione periferica, diminuendo quindi la pressione arteriosa quando è alta. Il Biancospino è il rimedio fitoterapico di elezione nei casi di nevrosi cardiaca e la dose media è di 250 mg al mattino al risveglio e 250 mg a metà pomeriggio, sempre a stomaco vuoto per un migliore assorbimento.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su