Pubblicità
Ico tempolettura 4d4ceff10709fc567a3b0d04cf7fe5fe311c0b603cdcdde16d5fa93daf9467a7 Tempo di lettura: 4 minuti
Dolore articolazioni

Tutto il giorno alla scrivania? Così salvi gomiti e polsi

Ecco gli esercizi per mantenerli in forma ed evitare dolori e contratture.

Ecco gli esercizi per mantenerli in forma ed evitare dolori e contratture.

Soprattutto chi passa molte ore al computer e chi svolge attività che impegnano le mani, i polsi e le braccia in attività caratterizzate da gesti ripetitivi o posture non fisiologiche mantenute a lungo può andare facilmente incontro a infiammazioni e dolore a livello articolare e tendineo.

Per evitare fastidi e per contribuire ad alleviarli quando occasionalmente si presentano possono essere utili esercizi mirati, effettuabili in qualunque momento della giornata, senza sforzo e con un minimo impegno di tempo.

Gli esercizi utili da eseguire ogni giorno

Mobilizzazione dei gomiti

L’esercizio più utile per mobilizzare l’articolazione dei gomiti può apparire paradossale a chi si occupa normalmente delle faccende domestiche. E non tanto perché ne riprende fedelmente alcuni gesti, ma perché, tra i molti possibili, si focalizza proprio su un’incombenza spesso ritenuta all’origine di indolenzimenti: strizzare un canovaccio. L’esercizio benefico è esattamente questo.

Bisogna stare in piedi, braccia all’altezza del torace e gomiti leggermente flessi con uno straccio o altro tessuto non particolarmente prezioso tra le mani (per esempio un piccolo asciugamano). Il canovaccio va strizzato prima in una direzione poi in un’altra, torcendo polsi e gomiti. Fine. Si deve ripetere alcune volte di seguito.

Rinforzo dei muscoli estensori e flessori del gomito

Anche per rinforzare i muscoli estensori e flessori del gomito, ossia quelli che contribuiscono a far piegare e stendere il braccio, serve uno strofinaccio resistente. In questo caso, lo si arrotola all’inizio per trasformarlo in una specie di ampia corda (oppure, se si preferisce, si può usare direttamente una corda un po’ spessa).

Pubblicità

Tenendone un’estremità in una mano e l’altra nell’altra mano, con le braccia all’altezza del torace, si devono applicare forze contrapposte. In pratica, con una mano bisogna tirare lo strofinaccio verso il busto piegando il gomito, mentre con l’altra bisogna spingere l’altra estremità dello strofinaccio e stendere il gomito, allontanando il braccio dal busto. Anche in questo caso l’esercizio va ripetuto 5-10 volte di seguito.

Mobilizzazione del polso e delle dita

Gli esercizi utili per mobilizzare rispettivamente le articolazioni del polso e delle dita sono così poco impegnativi che non c’è davvero nessuna scusa per non farli. Il primo consiste semplicemente nell’incrociare le dita e nello stendere le braccia verso l’alto, fin sopra la testa, tenendo 
i palmi della mani rivolti verso il soffitto.

Per il secondo bisogna procurarsi un foglio di giornale (già letto), afferrarne un lembo con la mano (lasciando penzolare il resto) e sempre con la stessa mano appallottolarlo il più possibile, senza aiutarsi con l’altra mano, né basi d’appoggio. Da ripetere alcune volte per ogni mano, fogli di giornale permettendo.


Quanto hai trovato interessante questo articolo?
 

Articolo scritto da:
CONSULTA L’ARCHIVIO DI SALUTE E BENESSERE
Torna su