Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tosse persistente"

Sono mesi (direi quasi un anno) che ho tosse in modo intermittente. È una tosse secca, fastidiosa, che non compare sempre, ma di tanto in tanto (si può dire una volta ogni due giorni circa) e, quando inizio a tossire non mi fermo più, tanto da avere anche conati di vomito. La visita non ha rilevoto nulla all'auscultazione. Può essere solo irritazione dovuta all'aria che respiriamo (vivo in centro a Milano) oppure è meglio fare accertamenti ulteriori?

Il sintomo tosse non è mai trascurabile, anche perché la tosse è la voce del polmone e ci sono più di cento cause che sostengono la tosse. Quindi ritengo utile fare una visita pneumologica e, se non risolve con quella, recarsi in un centro per la tosse cronica: per esempio a Lodi c'è un ambulatorio pubblico per la tosse cronica.


Ha risposto Tursi Francesco

Tursi

Francesco Tursi

Pneumologo

Dal 2005 è Dirigente medico presso l’UO di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Lodi. È dal 2002 Segretario dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (A.I.S.T.) e dal 2009 Presidente dell’ALOR onlus (associazione lodigiana di ossigenoterapia riabilitativa).

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su