Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tiroidite cronica di Hashimoto e valori anticorpali"

Buonasera vorrei un'informazione per quanto riguarda una tiroidite cronica (di Hashimoto) che ho da un po'di anni e, man mano che gli anni passano, aumentano anche gli anticorpi. Ho 42 anni, tra gli esami fatti un anno fa e gli ultimi fatti di recente si è evidenziato un aumento degli anticorpi: siamo passati da 153,60 a 223,70 dell'anti tireoglobulina, 93,00 a 180,70 dell'anti microsomi, con un tsh perfetto. Io mi sento sempre stanca, ansiosa, con tachicardia, ma mi è stato detto che con una tiroidite di Hashimoto è normale avere questi valori. Volevo da lei un parere.

Nella tiroidite cronica autoimmune NON ha senso dosare più volte nel corso degli anni il titolo auto-anticorpale in quanto ciò che conta è la funzione ormonale della ghiandola tiroidea che, se il TSH è nella norma, è nella norma anch'essa. Le consiglio di valutare con lo specialista endocrinologo altri dosaggi per escludere che non ci siano altre alterazioni endocrine che si possono associare alla tiroidite di Hashimoto. Escluse queste e problemi cardiaci, i sintomi che lei lamenta sono su base ansiosa.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su