Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Test allergici nel bimbo piccolo"

Ho un bimbo di 2 anni e 7 mesi e da 15 giorni circa sta manifestando un po' di allergia stagionale. Gli piangono gli occhi e ha una tosse secca persistente soprattutto quando gioca all'aperto e la notte. Aggiungo che io sono un soggetto molto allergico (polline, polvere, muffa, ecc) Il pediatra mi ha detto di dargli alcune gocce di Zirtec e diciamo che i fastidi sono un po' migliorati, ma mi ha sconsigliato una visita allergologica perché secondo lui il bimbo è ancora troppo piccolo. Secondo Lei è così? A che età si possono fare eventualmente dei test allergici?

Non esiste una controindicazione ad eseguire il prick test (test percutanei) in funzione dell'età, in quanto scarsamente invasivo e scevro da complicanze significative, pertanto potrebbe sottoporre suo figlio al test. In base a quanto da Lei scritto verosimilmente suo figlio ha sviluppato una sensibilizzazione verso pollini stagionali (es. Graminacee, Parietaria). Il pediatra potrebbe averLe sconsigliato la visita in quanto data l'età di suo figlio il test potrebbe essere ancora negativo ed una eventuale terapia desensibilizzante si inizia dall'età di 5 anni.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su