Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tatuaggio semipermanente ed herpes"

Ho deciso di effettuare un tatuaggio semipermanente sulle labbra in centro specializzato. Mi preoccupa il fatto che soffro di herpes, e anche spesso. La tatuatrice mi ha consigliato di assumere due giorni prima del tatuaggio delle pasticche di aciclovir e di mettere sulle labbra una pomata anestetica. Mi chiedevo se nel tempo il fatto che io soffra di herpes possa interferire con la buona riuscita del tatuaggio e se posso continuare a utilizzare l'aciclovir anche dopo senza creare alterazioni al colore della bocca.

L'aciclovir, somministrato prima del tatuaggio avrebbe lo scopo di prevenire un'eventuale eruzione erpetica, cosa che ne comprometterebbe il risultato. Il rischio è rappresentato dalle eruzioni successive in quanto potrebbero determinare un parziale riassorbimento del pigmento. La terapia topica antivirale non provoca modificazioni del colore.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su