Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tachicardia episodica, come indagare"

Sono una donna di 30 anni e da molti anni soffro di una forte tachicardia anche a riposo. Nel corso degli anni ho effettuato varie visite cardiologiche Ecg e un ecocardiogramma, ma l'esito è stato sempre negativo. L'holter non ha rilevato nulla di anomalo, però durante le 24 ore non ho manifestato episodi di tachicardia. Come indagare ulteriormente?

Dal tipo di clinica la tachicardia è verosimilmente di origine funzionale non patologica quindi, per prima cosa controllerei la funzionalità della tiroide e un emocromo per escludere ipertiroidismo e una anemia. Successivamente farei un ecg durante sintomi visto che sono prolungati per registrare cosa sia effettivamente quindi se una aritmia o un problema di tipo funzionale, ansioso. Comunque starei tranquilla tutti gli esami già fatti escludono una aritmia grave.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su