Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Razionale dell'ecografia al seno"

Ho 36 anni e regolarmente una volta l'anno mi sottopongo a visita ginecologica di controllo con visita al seno. Non ho mai fatto ecografie al seno di controllo, ma una mia amica di uguale età la fa ogni anno (dice però di avere avuto ciste al seno a mia differenza). Sono in errore?

Non vi è un razionale per un controllo ecografico sistematico al seno, se non per il fatto che comunque l’ecografia non dà radiazioni. L’ecografia è un ottimo strumento di supporto o di completamento dell'indagine radiologica mammografica, che si fa solitamente dai 40 anni in su, e comunemente con i progetti di screening dai 50 anni in su ogni due anni. Esami in età precedente sono solitamente consigliati nel caso di storia familiare positiva per tumore al seno (e all’ovaio e al colon) o nel caso di sintomi sospetti. Tenendo altresì presente che comunque l’irradiazione al seno da parte di una mammografia è del tutto modesta.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su