RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Quale intervento per recessione gengivale"

Ho 21 anni e un problema alla gengiva: quella degli invisivi inferiori è più bassa del dovuto e in particolare da un lato, dove si è scoperto il colletto, con conseguente dolore. Ho già eseguito un piccolo intervento un paio di anni fa con apposizione di un pezzettino di gengiva presa dalla gengiva adiacente, ma come mi era stato detto che sarebbe potuto accadere la gengiva è tornata come prima, anche se sono stata molto scrupolosa nell’igiene. Quali altre soluzioni ci sono? La chirurgia con apposizione di un pezzetto preso dal palato darebbe lo stesso risultato? E soluzioni non chirurgiche?

Nonostante la zona degli incisivi inferiori sia una di quelle più a rischio di recessione gengivale che questo avvenga a 18 anni denuncia un qualche problema che potrebbe anche essere uno spazzolamento inadeguato per modalità o un erroneo posizionamento dei denti o molto altro ancora. La soluzione di autotrapiantare lembi di mucosa cheratinizzata dal palato per arrestare la recessione gengivale è ottima e da risultati duraturi, salvo che non venga indagato e risolto il motivo vero che determina la recessione


Ha risposto Pedone Maurizio

Pedone

Maurizio Pedone

Odontoiatra

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1985 con 110 e lode presso l’Università degli Studi di Firenze, consegue poi la specializzazione in Odontostomatologia e protesi dentale nel 1992 presso l'Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con il massimo dei voti. Dal 1985 al 1999 è Ufficiale Medico presso l'Aeronautica Militare.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su