Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Prolasso dell'utero in età avanzata"

Buongiorno, a mia mamma di 84 è stato diagnosticato il prolasso dell'utero in stato molto avanzato. Non potendo ricorrere all'intervento chirurgico, vista l'età, che rimedi potrebbero esserci? Lei lamenta soprattutto difficoltà nella minzione.

Anche in età avanzata è talora possibile effettuare interventi chirurgici di minima per il prolasso, interventi fattibili con tempi tecnici veloci e in anestesia peridurale, come quelli che avvicinano la parete anteriore e posteriore della vagina. Se questo non è possibile si può ricorrere alla applicazione vaginale di pessari di gomma o di silicone (ve ne sono a forma di anello o di cubo) atti a mantenere in posizione gli organi pelvici. Purtroppo talora la donna non sopporta il pessario, oppure è il dispositivo stesso che non trova in vagina un appoggio adeguato e viene espulso.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Torna su