Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Prevenzione dopo conizzazione"

Ho 50 anni e tre settimane fa ho subito un intervento di conizzazione, dopo che mi è stata diagnosticata una diplasia cin 1. Ora le chiedo se, riavendo rapporti sessuali con il mio compagno, mi posso riprendere il virus HPV o se sono immune. Che cosa posso fare come prevenzione? E il mio compagno?

Una volta rimossa con una conizzazione la lesione conseguente ad una presenza costante di un HPV, qualunque sia la modalità con cui la conizzazione è stata eseguita (ansa diatermica, bisturi a lama fredda, laser), la donna non risulta immune da possibili re-infezioni o dalla persistenza del virus al di fuori della lesione precedentemente curata. Così anche il partner avrà persistenza di virus, pur senza lesioni evidenti (se non gli sono state diagnosticate, ma qui non viene detto). Se la donna ha sempre e solo rapporti con lo stesso partner, di solito non ci sono precauzioni particolari da assumere. In questi casi la monogamia è un ottimo strumento di prevenzione da possibili danni futuri.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su