Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Pillola e sanguinamenti intermestruali"

Buongiorno. Ho 15 anni, lo ammetto, e prendo la pillola da 2 mesi. Sono al 19° giorno del secondo mese, ma al 17° giorno hanno cominciato a manifestarsi delle perdite di sangue (apparentemente), accompagnate da stanchezza e dolori come quelli mestruali. Sono mestruazioni o solo sanguinamenti?

Non c’è nulla da ammettere: meglio prendere la pillola che rischiare una gravidanza non desiderata alla sua età. Ai primi mesi di uso della pillola possono presentarsi sanguinamenti intermestruali, che più spesso non hanno nessun significato clinico, se non quello di essere una specie di rodaggio dell’organismo. Se le perdite sono minime non succede nulla, se sono discretamente abbondanti, conviene non fidarsi fino a fine mese, se persistono oltre il terzo mese è giusto riparlarne con il ginecologo.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su