Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Parto di prova dopo taglio cesareo"

Vorrei sapere se i rischi per un parto di prova dopo un precedente taglio cesareo di 2 anni fa per preeclampsia e diabete gestazionale, sono alti; purtroppo sono molto indecisa; l'attuale gravidanza è complicata da diabete gestazionale trattato con insulina.

Un parto di prova è possibile dopo un taglio cesareo, in relazione anche con le situazioni che hanno determinato il taglio cesareo precedente. Se l’attuale gravidanza procede regolarmente, i rischi di un parto di prova sono modesti, in particolare se il travaglio viene seguito e monitorizzato in un reparto in cui sia possibile in ogni momento di insorta complicazione intervenire velocemente con un ulteriore taglio cesareo. Anche nel diabete gestazionale questa procedura è possibile, purché non sia presente una macrosomia del feto.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su