DA DONNA A DONNA - Sessuologia

Orgasmo, questo sconosciuto per molte teenager

Sessuolita

È un’età al tempo stesso fantastica e ricca di problemi, l’adolescenza. Ma per fortuna i problemi, per la gran parte delle ragazze con cui ho a che fare, sono facilmente superabili. L’orgasmo nelle prime esperienze sessuali è una domanda ricorrente. Le “prime volte” sono spesso accompagnate da una sensazione di inadeguatezza, a remare contro è soprattutto la poca esperienza. Alcune ragazze spesso raccontano esperienze dolorose legate alla penetrazione o una durata troppo limitata del rapporto, dovuta in alcuni casi a episodi di eiaculazione precoce del partner, frequentissimi in giovane età. A giocare un ruolo importante può essere la scarsa conoscenza del proprio corpo, ma anche la troppa “fretta”, che non consente di dedicare la giusta attenzione ai preliminari (importanti per il raggiungimento dell’orgasmo tanto quanto l’atto sessuale vero e proprio), e la mancanza di comunicazione con il partner, essenziale per renderlo partecipe dei propri desideri e delle proprie preferenze in ambito sessuale. Il consiglio che mi sento di dare alle giovani che si scontrano con questo “problema” è di non preoccuparsi, perché l’esperienza, la crescita e l’acquisizione con il tempo di una maggiore autostima (anche in ambito sessuale), le aiuteranno di certo superare questa difficoltà. Se invece il mancato raggiungimento dell’orgasmo non si risolve con il tempo e non consente una vita sessuale soddisfacente, allora è bene prendere un appuntamento con il ginecologo e parlarne apertamente: sarà suo compito capire se si tratti di un disturbo dovuto a cause organiche (come un’eccessiva lassità dei muscoli del pavimento pelvico) oppure se il problema è di natura psicologica (eccessivo autocontrollo, depressione, ecc) o relazionale (mancanza di fiducia nel partner, rapporti occasionali, ecc). Sarà lui stesso a consigliarvi, se è il caso, un incontro con un sessuologo.

Adele Fabrizi

Invia un suggerimento, fai una domanda.

Ispiraci i prossimi articoli segnalandoci un argomento a cui tieni particolarmente.
Oppure poni le tue domande direttamente alla specialista. Ti risponderà in privato.

Torna su