Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Opportunità di impiantare un defibrillatore"

Ho eseguito Ecg di base, Ecocardiogramma, Holter 24 h dai quali è emersa una cardiomiopatia dilatativa con bassissima FE (30%) ed ectopatia ventricolare anche in brevissimi RUN. Mi hanno consigliato l’impianto cardioverter/defribillatore BIV. È opportuno e necessario?

L'impianto di ICD (defibrillatore impiantabile) in questi casi è assulutamente necessario per la prevenzione di aritmie potenzialmente gravi e a rischio di vita, e va preceduto da un controllo delle coronarie. Penso comunque che sia già stato sufficentemente informato dai medici che lo hanno proposto: quella che le hanno diagnosticato è una patologia seria. L'ICD BIV (l'ICD biventricolare) ha invece indicazioni ancora più precise (recidive di scompenso cardiaco, funzione di pompa del cuore persistente sotto 30% di FE, Ecg allargato con blocchi di branca superiori a 150 msec) che non posso dare con i dati che mi ha fornito.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su