RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Occasionale difficoltà di erezione a vent'anni"

Sono un ragazzo di 20 anni. In questi 3 giorni ho notato di avere difficoltà di erezione e ciò mi provoca ansia e paura. Il mio problema consiste una grossa diminuzione di eccitamento; per adesso ho delle erezioni mattutine "regolari", ma durante il giorno completamente niente e devo essere io a stimolarmi per avere il pene eretto che, peraltro, lo rimane per poco tempo. Essendo abituato a eccitarmi subito in poco tempo, mi sento moralmente a zero. Quando si parla di erezione difficoltosa? È un argomento grave? Che cosa consiglia in casi come questo?

Si parla di erezione difficoltosa quando vi è una incapacità a ottenere e mantenere un’adeguata rigidità del pene, tanto da impedire un rapporto sessuale completo e soddisfacente. All’origine del deficit erettile c’è spesso una combinazione di cause organiche e psicologiche. Una difficoltà occasionale, come quella che descrive lei, presente da soli tre giorni, non può essere ancora considerata come una condizione di disfunzione erettile. Inoltre, consideri che la presenza di erezioni mattutine rappresenta un valido segnale che non ci dovrebbero essere alterazioni fisiche (come deficit ormonali o di irrorazione sanguigna) in grado di compromettere la sua sessualità. Consideri infine che l’ansia da prestazione (incluso il frequente controllo di avere una valida erezione) è sicuramente nemica di una buona sessualità. Le consiglio perciò di rivolgersi a uno specialista in Medicina della Sessualità e Andrologia qualora il sintomo dovesse persistere nelle prossime settimane. In tal modo le verranno richiesti degli accertamenti più approfonditi per indirizzarla verso la cura migliore.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su