RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Obesità: legame con il diabete"

Una persona obesa che, nonostante ciò, abbia sempre avuto valori normali anzi ottimi degli esami di sangue e urine, se dimagrisce ovviamente fa bene, ma può o potrebbe ammalarsi di diabete? Sarebbe un controsenso, da obesa no, e da normopeso sì. Certamente da obesa mangiava molti dolci e cibi con alto indice glicemico, cose che, per dimagrire, ha dovuto eliminare non al 100% ma quasi.

L’obesità è una patologia vera e propria che va riconosciuta e trattata in primis con la dieta ipocalorica e in seconda istanza e solo nei casi più gravi associati a comorbilità con terapie di secondo livello, farmacologiche o chirurgiche. L’obesità comporta un rischio aumentato di sviluppare molte patologie tra le quali il diabete mellito è sicuramente la più frequente e temibile per le complicanze cardio-vascolari a questa associate. Se lei non soffriva di diabete mellito in corso di obesità, la probabilità che si ammali di diabete dopo il calo ponderale si riduce di molto, ma non si azzera in quanto nello sviluppo del diabete entra in gioco anche una componente genetica che non è modificabile.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su