SapereSalute.it - Star bene in un click

 
Pubblicità

RISPOSTE DELL'ESPERTO

Neuropatie

Difetti della colonna e neuropatie

Vorrei sapere se difetti della colonna vertebrale, in particolare a livello cervicale, possono essere la causa di una neuropatia che provoca dolori diffusi ovunque, compreso formicolii a piedi e mani.

Le patologie della colonna non possono indurre neuropatie, ma radicolopatie: sono caratterizzate da dolore irradiato nel territorio radicolare corrispondente e, nei casi più gravi, deficit sensitivi e motori riguardanti la stessa radice nervosa interessata. Tali radicolopatie sono generalmente causate da un'erniazione del disco intervertebrale o dalla presenza di fenomeni degenerativi artrosici.

Neuropatia autoimmune e non autoimmune

Che differenza c'è tra neuropatia autoimmune e non autoimmune? I sintomi sono gl stessi o sono diversi? E le terepie variano? Inoltre, si guarisce oppure no da questa patologia?

Le neuropatie si differenziano tra loro proprio per i meccanismi che le determinano: possono essere infatti genetiche, determinate da malattie metaboliche (come diabete, insufficienza renale ecc.), carenziali e anche autoimmuni. Questi meccanismi diversi influenzano l'età di presentazione, la sintomatologia, l'evoluzione, la cura e la prognosi.

Evoluzione delle polineuropatie

Salve, ho letto che le neuropatie possono essere ereditarie e vorrei sapere se lo sono anche le polineuropatie: il mio ragazzo infatti è affetto da questa sindrome genetica. Io non ne so molto e mi sembra indiscreto chiedere a lui, ma vorrei sapere di più. E' stato colpito agli arti inferiori e, non sapendo cosa fosse, lo hanno operato per piedi cavi bilaterali, e solo dopo hanno approfondito e gli hanno così diagnosticato la polineuropatia. Hanno detto che è di leggera forma e che rimarrà collocata solo e soltanto sugli arti inferiori. Mi hanno detto che negli anni le uniche conseguenze possibili, saranno dei rallentamenti motori, ma non riesco a capire se cio' lo porterà nel corso degli anni a non muoversi più del tutto o avrà solo un leggero malfunzionamento degli arti.

Neuropatie, polineuropatie o multineuropatie sono sostanzialmente sinonimi e si differenziano per un interessamento simmetrico o meno dei nervi. Possono essere ereditarie, cioè genetiche, dovute quindi a differenti anomalie che ne permettono una classificazione e distinzione. Clinicamente si differenziano tra quelle che danno un interessamento prevalente della sensibiltà degli arti (braccia e gambe) e quelle che danno invece anche debolezza agli arti. Alcune hanno un inizio precoce (fin nell'infanzia) e altre più tardivo. Alcune possono presentare anche interessamento di altri organi. È quindi evidente che per formulare una prognosi si deve forzatamente conoscere la diagnosi esatta.

Contro il dolore da neuropatia diabetica

Vorrei sapere come mai ogni volta che mi rivolgo ad uno specialista per curare la neuropatia diabetica mi prescrive degli integratori (o altro) che, oltre a costare molto non hanno nessun effetto benefico. Infatti informandomi ho capito che non esistono medicinali per curare la neuropatia, è utile il solo controllo glicemico. Ma allora devo tenermi questi dolori per sempre??

Esistono in commercio, prescrivibili in fascia A (quindi rimborsabili), numerosi farmaci attivi sul dolore neuropatico. Per esempio alcuni antiepilettici, la carbamazepina o alcuni antidepressivi. Ne parli con il suo neurologo e vedrà che saprà aiutarla.

Neuropatia, qual è l'iter diagnostico

Desidererei sapere come si fa con esattezza a conoscere la causa della neuropatia: se basta una elettromiografia o serve qualche esame più specifico; inoltre vorrei sapere se le cause della neuropatia possono essere più di una contemporaneamente.

L'elettromiografia è un esame strumentale in grado di diagnosticare le neuropatia mentre non è in grado di dire nulla sul motivo della presenza di tale malattia. È infatti necessario eseguire prelievi ematici alla ricerca di eventuali malattie che possano causare neuropatie (diabete, insufficienza renale, malattie della tiroide, malattie epatiche, infezioni come l'HIV eccetera), in alcuni casi si deve poi eseguire una puntura lombare per esaminare il liquido cerebrospinale (nel sospetto di malattie infiammatorie autoimmuni, nel qual caso è opportuno talvolta ricercare specifici anticorpi antinervo). Infine vi è il complesso capitolo delle neuropatie genetiche nel qual caso è indispensabile eseguire specifici test genetici. Vi è sicuramente la possibilità che una neuropatia sia dovuta a più cause.

Neuropatie e difetti sensitivi

Vorrei sapere se quando si è affetti da neuropatia si ha in ogni caso mancanza di sensibilità tanto da non avvertire la sensazione di caldo, freddo o dolore ecc. (soprattutto a livello dei piedi) o se invece tale mancanza può anche non esserci e quindi si avvertono tutte le sensazioni pur avendo i nervi danneggiati.

Le neuropatie nelle quali è alterata la sensibilità a cui lei si riferisce sono quelle che colpiscono i nervi sensitivi, ma si possono avere anche neuropatie solamente motorie (cioè che colpiscono i nervi che danno impulsi ai muscoli facendoli muovere) o vegetative (cioè che colpiscono i nervi che presiedono queste funzioni: vasodilatazione e vasocostrizione, aumento o decelerazione del battito cardiaco ecc.). In questi casi la sensibilità è conservata.

Sintomi della neuropatia diabetica e della neuropaia autoimmune

Gradire sapere quali sono i sintomi della neuropatia diabetica e quali sono invece quelli della neuropaia autoimmune.

I sintomi di una neuropatia sono gli stessi in tutte le forme di neuropatia: paresi con atrofia quando viene colpito un nervo motorio, perdita di sensibilità o parestesie dolorose quando viene colpito un nervo sensitivo, disturbi vegetativi (anomalie della motilità gastrointestinale, ipotensione ortostatica, difficoltà allo svuotamento vescicale ecc.) quando viene colpito un nervo del sistema nervoso autonomo. Vengono classificate in base alla loro diffusione (uno o più nervi), simmetria e interessamento sensitivo, motorio e autonomico. Il diabete mellito può dare ogni tipo di neuropatia: mononeuropatia, polineuropatie simmetriche o asimmetriche, interessamento solo sensitivo o motorio o vegetativo, ma anche tutti e tre insieme. La neuropatia autoimmune possono essere acute come la sindrome di Guillain Barrè (e le sue varianti), caratterizzata da un interessamento simmetrico e prevalentemente motorio dei nervi, o croniche come ad esempio la CIDP, sempre prevalentemente motoria e simmetrica.

Tiroide, relazioni con le neuropatia autoimmune

È vero che la neuropatia non può essere di origine autoimmune se non si hanno gli anticorpi antitireoglubulina e antiperossidasi e la tireoglobulina è nella norma? C'è una relazione tra neuropatia e tiroide?

L'ipertiroidismo e l'ipotiroidismo possono provocare neuropatie e miopatie (malattie dei nervi e dei muscoli). Non è però vero che l'assenza di anticorpi antireoglobulina o antiperossidasi ecluda un neuropatia autoimmune: gli anticorpi implicati in queste neuropatie sono altri e non hanno nessuna correlazione con la tiroide.

Cure per il dolore neuropatico

Oltre ai farmaci per i dolori neuropatici si possono fare delle terapie alternative utili? E quali? Io ho provato l'agopuntura, le tens e altro ancora senza risultati.

Nella pratica clinica vengono utilizzati alcuni prodotti come la L-acetilcarnitina e l'acido alfa-lipoico che in alcuni studi hanno dimostrato avere effetti in alcuni tipi di neuropatie. Per il dolore vengono utilizzati farmaci, tra i quali alcuni antiepilettici o inibitori del dolore a livello centrale. Le consiglio di rivolgersi a un centro specializzato nella cura di questa malattia: verrà sicuramente aiutato al meglio.

Anestesia epidurale se si soffre di neuropatia tomaculare

Buongiorno, ho una figlia di 18 anni che deve affrontare un intervento al piede che richiede l'anestesia spinale. Volevo sapere se essendo portatrice di una neuropatia tomaculare ereditaria ci sono controindicazioni.

La HNPP (neuropatia tomaculare) è una rara predisposizione genetica a sviluppare neuropatie da compressione. Durante l'intervento chirurgico si deve pertanto prestare particolare attenzione al posizionamento del paziente. È da evitare inoltre l'anestesia epidurale.

Neuropatia e stress

Vorrei sapere se la neuropatia può essere provocata da continui stress, da forti emozioni e da forti sensazioni di angoscia.

Le neuropatie possono essere di natura ereditaria (genetica), seoondarie a malattie come il diabete, di origine tossico-carenziale (negli alcolisti),infiammatorie-autoimmuni (come la Guilain-Barrè). In nessun caso sono dovute a stress.

Torna su