Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Micosi inguinale recidivante"

Ho 73 anni. Sono già molti anni che ho micosi inguinale recidivante. Mi comparve la prima volta quando praticavo la corsa. Applicando il terbinafina (come dall’allora prescrizione), scompare quasi subito, ma pur prolungando le applicazioni per una decina di giorni, passati due/tre mesi, ricompare. Non mi dà fastidio, ma l’odore che sento è terribile. Posso avere un consiglio?

Dopo un prolungato uso dello stesso prodotto antimicotico è forse opportuno cambiarlo: ve ne sono molti in commercio, basta utilizzare un rimedio chimicamente differente. È bene prolungare Il trattamento topico per una ventina di giorni e ripeterlo dopo 15 giorni circa di intervallo. È inoltre consigliabile impiegare detergenti intimi adeguati e, a trattamento ultimato, utilizzare un talco o prodotti similari allo scopo di creare un ambiente sfavorevole allo sviluppo di miceti.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su