RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Menopausa ed eccessiva secchezza vaginale"

Ho 59 anni, ho avuto due figli col cesareo e sono in menopausa da sei anni in seguito a un'isterectomia totale per fibroma. Da diversi mesi ho un fastidioso prurito ai genitali esterni. Un mese fa ho eseguito un'ecografia interna, dalla quale non è emerso alcun problema. È possibile che l'eccessiva secchezza delle parti possa dare questo problema? Per non parlare poi dei rapporti sessuali completi con mio marito che da qualche anno sono praticamente impossibili, tanto sono dolorosi.

Tutti i sintomi e i disturbi descritti appartengono con alta probabilità alla evoluzione della condizione menopausale. Essa può dare una serie di problemi immediati o di breve periodo, come vampate, sudorazioni notturne, insonnia, vuoti di memoria. Può dare problemi di medio periodo, cioè che possono comparire in un lasso di alcuni anni, come la secchezza vaginale e la conseguente dispareunia (dolori ai rapporti), disturbi vaginali di vario tipo, disturbi alle vie urinarie, accentuazione di un prolasso genitale. Può dare infine problemi di lungo periodo, quale potrebbe per esempio essere l’osteoporosi. Tutti questi problemi derivano sostanzialmente dalla assenza degli estrogeni non più prodotti dalle ovaia andate in menopausa. Una terapia con estrogeni locali e generali, quando non vi siano controindicazioni, può migliorare molto la situazione e migliorare la qualità di vita della donna e della coppia. Per l’aspetto puramente legato alla meccanica del sesso possono talora bastare dei semplici lubrificanti vaginali.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su