Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Medicinale preparato dal farmacista ed etilometro"

Sono un ragazzo 24enne allergico. Assumo 150 gocce al giorno (50 la mattina e 100 la sera) di un medicinale che ha il 40 per cento di macerato alcolico: volevo sapere se è possibile che questo influisca sul valore dell'etilometro a un eventuale controllo.

L'estratto macerato alcolico non corrisponde tecnicamente a un tipo di estratto codificato. Forse si riferisce a un macerato glicerico, cioè un estratto a base di acqua, alcool e glicerina, o a un estratto idroalcolico, o a un estratto fluido. Comunque sia la componente alcolica di questi estratti, alle dosi prescritte non comporta un eccesso di alcol tanto da poter influenzare il test all'etilometro. Per ovviare a ogni tipo di equivoco, le consiglio di diluire sempre il prodotto in acqua e di attendere un paio di minuti prima di assumerlo. In questo modo la concentrazione dell'alcol si riduce per evaporazione dello stesso.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su