RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Malattia di Parkinson, decorso e cure"

A mio padre è stato diagnosticato il Parkinson ed essendo io molto poco informata su tale malattia avrei bisogno di sapere se c'è un modo per bloccare il suo decorso, quali sono le conseguenze e le eventuali cure.

La malattia di Parkinson è una malattia degenerativa che colpisce principalmente il locus niger e in generale le regioni cerebrali ricche di pigmenti neuro-melanici. La sintomatologia è caratterizzata da: lentezza nei movimenti (bradicinesia), tremore agli arti, rigidità agli arti (ipertono plastico). Possono essere presenti anche disturbi vegetativi, come eccessiva produzione di saliva, seborrea, stipsi ecc). Vengono utilizzati numerosi farmaci che sono in grado di diminuire l'entità dei sintomi e ritardare la comparsa di invalidità: principalmente la L-dopa, gli agonisti dopaminergici e gli anticolinergici. La durata della malattia varia dagli 8-10 anni fino ai 20. Il decesso avviene il più delle volte per complicanze (per esempio respiratorie).


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su